Arbutus unedo, per una scelta consapevole. Phytochemicals ed evidenze scientifiche for interesting health beneficial effects

0Pianta mediterranea a portamento arbustivo in ambienti soleggiati o in boschi asciutti e ben esposti, con chioma densa e tondeggiante, con scorza del tronco bruno-rossastra desquamante in placche allungate, con rami giovani rossastri e pelosi, con foglie persistenti, alterne, coriacee, brevemente picciolate, ellittico-acuminate, cuneate alla base, seghettate al margine, verde scuro lucide nella pagina superiore, verde chiaro sublucide in quella inferiore, con fiori a corolla urceolata giallognola-biancastra sfumata di rosso, riuniti in pannocchie terminali corimbose-pendule, con frutti di 1,5-2 cm di diametro, tubercolati in superficie per la presenza di escrescenze, di color rosso vivo a maturazione, di 1,5-2 cm di diametro, di polpa color giallo più o meno intenso, di sapore leggermente aromatico, acidulo. Pianta coltivata per reddito, ma anche nei giardini per ornamento. I frutti, privati della scorza, si consumano al naturale, si trasformano in sorbetto, gelatina, marmellata, succhi, sorbetti e salse, si conservano non del tutto mature sotto aceto, sotto sale o in salamoia, mentre a maturità completa sotto alcol o grappa. Si lasciano fermentare per ottenere una bevanda di bassa gradazione alcolica che per distillazione dà un’acquavite di pregio. 0z
I frutti entrano da sempre nell’alimentazione mediterranea, sia per il valore nutrizionale, sia per quello medicinale data la buona percentuale dei composti bioattivi. Proprio per tali potenzialità the chemical composition, nutraceutical properties, antioxidant power, mineral content and biological properties of ripe Arbutus unedo L. fruits were investigated [1]. L’etnomedicina mette in evidenza che la valorizzazione traced back to ancient times where their use in folk medicine is claimed, namely in treatment of kidney diseases, cardiovascular, gastrointestinal, dermatologic and urological disorders [2]. L’importanza della tradizione è stata recepita anche a livello ministeriale. Nell’Allegato 1 del Decreto Ministeriale del 9 gennaio 2019 si legge: Arbutus unedo L., folium, fructus, radix, flos. Flos, folium, radix: drenaggio dei liquidi corporei. Funzionalità delle vie urinarie. Regolarità del transito intestinale. Antiossidante. Regolarità della pressione arteriosa [3].
1Nei frutti sono presenti carboidrati, in particolare il fruttosio in percentuale doppia rispetto al glucosio, inoltre xilosio e maltosio; minime percentuali di proteine e lipidi, buone quantità di vitamine del gruppo B, acido ascorbico e deidroascorbico, α e β-tocoferoli, carotenoidi tra cui licopene, flavoni, minerali quali K, P, Ca, Mg, Na, Fe, Zn, Cu, Mn. There are several organic and phenolic acids present in the A. unedo fruits. The organic acids identified are fumaric, lactic, malic, suberic and citric acids [4]. In the lipophilic fraction, the presence of polyunsaturated fatty acids, namely α-linolenic and linoleic acid, of triterpenoids, such as lupeol, α- and β-amyrin, olean-l2-en-3β,23-diol, lupenone, amyrone, ursolic aldehyde, α-amyrenone, uvaol, and ursolic and oleanolic acids and of sterols, such as 5-α-cholestane, cholestan-3-one, cholesterol, stigmasterol and stigmast-4-en-3-one has been reportedSONY DSC [2]. Lipophilic components have shown a wide range of biological activities such as hypocholesterolemic effect, anti-inflammatory, antitumor activities among others [2].
Lo studio Qualitative and quantitative analysis of flavonoids of the strawberry tree – Arbutus unedo L. (Ericaceae) mette in evidenza che nei frutti vi è una buona percentuale di isoquercitrina, mentre altri flavoni, come quercitrina, iperoside e rutina sono presenti prevalentemente nelle foglie.
Lo studio Antioxidant properties and neuroprotective capacity of strawberry tree fruit (Arbutus unedo) mette in evidenza che the wide range of SONY DSCantioxidants in strawberry tree fruit, such as phenolic compounds (e.g. anthocyanins, gallic acid derivatives and tannins), vitamin C, vitamin E and carotenoids, suggest a potentially high value as a health promoting food [5]. Inoltre questo studio pone l’accento sull’importanza di consumare frutta particolarmente dotata di principi bioattivi: the involvement of free radicals, specially their increased production, appears to be a common feature to most human diseases, including cardiovascular disease, neurodegeneration and cancer. As such, dietary antioxidants have been suggested to be particularly important tools to fight against these diseases, by affording protection towards free radical damage in cellular DNA, lipids and proteins [5].

AvvertenzeSONY DSC

Questo scritto vuole informare ed orientare il lettore verso scelte nutrizionistiche consapevoli, non intende assolutamente proporsi come guida di una qualsiasi indicazione e, tanto meno, di una qualsiasi prescrizione di carattere dietetico e/o medico. Le corbe se consumate secondo il buon senso nutrizionistico non provocano danni di sorta a meno di una personale sensibilità. Conviene eliminare la scorza per le numerose escrescenze legnosette e conviene pure eliminare i numerosi semi.

 

Giovanna Masini

Bibliografia

[1] Ben Salem, Souad Ouesleti, Yassine Mabrouk, Ahmed Landolsi, Exploring the nutraceutical potential and biological activities of Arbutus unedo L. (Ericaceae) fruits, “Industrial crops and products”, 2018;122:726-731

[2] Daniela F. S. Fonseca, Angelo C. Salvador, Sònia A. O. Santos, Carla Vilela, Carmen S. R. Freire, Armando J. D. Silvestre, Silvia M. Rocha, Bioactive phytochemicals from wild Arbutus unedo L. berries from different locations in Portugal: quantification of lipophilic components, “International journal of molecular sciences”, 2015;16(6):14194-14209

[3] DM 9 gennaio 2019, in materia di Impiego di sostanze e preparati vegetali (cosiddetti botanicals) negli integratori alimentari, aggiornamento dell’Allegato 1

[4] Ivo Oliveira, Paula Baptista, Albino Bento, Josè Alberto Pereira, Arbutus unedo L. and its benefits on human health, “Journal of food and nutrition research”, 2011;50:73-85

[5] Sofia Fortalezas, Lucèlia Tavares, Rui Pimpao, Meenu Tyagi, Vera Pontes, Paula M. Alves, Gordon McDougall, Derek Stewart, Ricardo B. Ferreira, Clàudia N. Santos, Antioxidant properties and neuroprotective capacity of strawberry tree fruit (Arbutus unedo), “Nutrients”, 2010;2(2):214-229

Annunci

Posted by

Natura, colori, sapori, odori, armonia psicofisica e ricerca scientifica; il tutto per l'uomo e per il suo benessere, sfogliando sciencescratch

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.